voucher baby sitter

Voucher INPS per servizio Baby Sitter.

Una buona notizia per le mamme che non possono assentarsi dal lavoro oltre il periodo di maternità obbligatorio.
Fino al 2018, in via sperimentale, sarà possibile richiedere voucher per l’acquisto di servizi di baby sitting. Sarà un contributo per poter sostenere con più tranquillità le spese per asilo nido pubblico o privato, se convenzionato.

Ne potranno usufruire le lavoratrici dipendenti per un periodo massimo di 6 mesi.
Si può accedere a questo servizio anche per più figli, in caso di parto gemellare, purché si rientri nei requisiti richiesti dall’INPS.

In cosa consiste il contributo?
Ci sono due alternative tra cui scegliere:
1) un contributo per pagare la retta dei servizi pubblici o quelli privati accreditati
2) Voucher per sostenere la spesa di baby sitter

L’importo è di 600,00€ mensili e viene erogato per un periodo massimo di 6 mesi.
Attenzione, però, questo contributo va a sostituire il congedo parentale.
Per le lavoratrici part-time il contributo sarà proporzionato alla prestazione lavorativa.

Per chi sceglie una struttura per il bambino, il contributo verrà erogato direttamente alla struttura stessa.
L’elenco delle strutture convenzionate è visibile sul sito dell’INPS

Per il servizio di Baby sitting vengono, invece, erogati i buoni lavoro. L’istituto emetterà 600euro in voucher al mese. I voucher sonno cartacei e vanno ritirati nella sede INPS competente entro 120 giorni dall’accoglimento della domanda. Si possono ritirare in un’unica volta oppure ritirarne una parte, basta indicare il codice fiscale del figlio per cui sono stati richiesti.

Da ricordare anche di attivare i voucher con comunicazione all’INPS prima dell’inizio dell’attività lavorativa, il codice fiscale proprio e della baby sitter, il luogo di lavoro e le date di inizio e fine lavoro presunti.
Questo per garantire la copertura INPS/INAIL.

Una bella notizia, per le mamme che non hanno nessuno a cui appoggiarsi al rientro al lavoro.
Un modo che forse aiuterà a far diminuire il lavoro nero in questo settore.

Per maggiori informazioni consultate i siti della Provincia o della Rete Civica o Inps. 

Latest from Assistenza economica

work, time, relax

AVVOCATO RISPONDE

La rubrica “Avvocato risponde” è curata dall’avvocato Laura Vendrame Innocenti, di Bolzano.
0 0.00
Torna Su