ondata di caldo

Emergenza caldo anche a Bolzano Come proteggere i bambini

L’ondata di caldo africano continua. Sabato e domenica anche la nostra città sarà tra quelle in cui si soffrirà maggiormente l’afa.

Il Ministero della salute dice che tra sabato e domenica è previsto un “livello 3 – rosso” di afa in 10 città, ovvero “condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche”.

Consigli del Ministero per fronteggiare questa emergenza:

  • evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde, nello specifico dalle 11 alle 18
  • evitare le zone trafficate per il rischio ozono
  • non svolgere attività fisica intensa all’aperto
  • utilizzare correttamente il condizionatore
  • seguire una dieta leggera e bere molti liquidi (moderando bevande gassate o zuccherate, the e caffè)
  • Attenzione, inoltre, alle eventuali terapie farmacologiche che potrebbero dover essere modificate

Attenzione ai bambini e al colpo di calore!
E’ un malessere che può manifestarsi con sintomi più o meno intensi ed è dovuto a un innalzamento improvviso della temperatura corporea. E’ il malore estivo che colpisce di più i bambini, in quanto la loro termoregolazione è meno efficace. Ciò è dovuto alla superficie corporea che permette la traspirazione: nel caso dei piccoli è ridotta.

Come intervenire?
Porta subito il tuo bambino in un ambiente ombreggiato e areato. Se manifesta segni di mancamento, devi sdraiarlo a terra con gli arti inferiori più sollevati rispetto al corpo dandogli da bere liquidi non troppo freddi a piccoli sorsi. Se compare febbre superiore ai 38° somministrare un antipiretico (paracetamolo o ibuprofene). Se non migliora, o in presenza di disturbi della coscienza, è meglio recarsi al più vicino Pronto Soccorso.

Come evitarlo?
– posticipa la passeggiata pomeridiana e non fargli praticare attività fisica o sportiva nelle ore più calde
– non esporlo mai al sole negli orari più a rischio (dalle 11 alle 18)
– utilizza un ventilatore per aumentare la ventilazione dell’ambiente. È possibile utilizzare anche il condizionatore, tenendo la temperatura ambientale di 23-24° evitando di passare continuamente da ambienti più caldi ad altri più freschi o viceversa. Importante utilizzare la funzione deumidificazione!!
– fagli indossare indumenti leggeri (preferibilmente di lino o cotone)
– vestilo con colori chiari, che respingono i raggi solari
– esponi il tuo bambino al sole solo dopo l’anno di vita e sempre con prudenza!
– usa sempre creme solari ad alta protezione. Un’esposizione non protetta può causare eritemi solari o ustioni, e creare danni irreversibili alla pelle
– bagna spesso la sua testa e rinfresca il suo corpo con una doccia o con un bagno fresco
– fallo bere molto per reintegrare i liquidi persi tramite la sudorazione. In caso di caldo intenso possono essere utili anche le bevande che contengono sali minerali!
– durante i periodi più caldi proponi una dieta ricca di frutta e verdura

I contenuti di Mamme di Bolzano e dintorni sono puramente a carattere informativo. Non sostituiscono in nessun modo il parere del medico.

Latest from Curiosità

Monti pallidi

Vi siete mai chiesti come mai le Dolomiti hanno quel caratteristico colore

Mele del Trentino

Cara Eva, come ti capisco! Non hai saputo resistere alla leggendaria mela. Non

Schüttelbrot

Chi è venuto a visitare la nostra città e ha pranzato, o
0 0.00
Torna Su