bonus asilo nido

BONUS ASILO NIDO 2017

Ci siamo, ora è possibile richiedere il contributo per l’asilo nido dedicato ai bambini nati o adottati dal 1° gennaio 2016. L’importo massimo del contributo è di 1000€. Questo bonus fa parte degli interventi normativi a sostegno del reddito alle famiglie; viene corrisposto direttamente dall’INPS su richiesta del genitore a sostegno della spesa per asilo nido pubblico o privato e per l’assistenza domiciliare a bambini fino a 3 anni con patologie croniche.

Ogni mese viene erogato un importo massimo di 90,91€ (importo limite di 1000€ su 11 mensilità) a chi ha presentato la domanda e ha documentato ogni retta mensile pagata.

Per quanto riguarda il bonus per l’assistenza domiciliare, il genitore richiedente deve presentare all’INPS un attestato rilasciato dal pediatra che dichiari che il bambino è impossibilitato  a frequentare un asilo nido in quanto affetto da grave patologia cronica.

Attenzione: Il bonus viene erogato dall’INPS secondo l’ordine di presentazione delle domande. Il limite di spesa per il 2017 è di 144 milioni, raggiunto questo importo, INPS non  prenderà in considerazione le domande successive.

L’istituto corrisponderà l’importo su  conto corrente bancario o postale, libretto di risparmio, o carta prepagata con Iban.

Ogni mese il richiedente deve dimostrare che non vi sono variazioni dei requisiti, qualora ne dovesse mancare uno, non verrà più erogato il bonus.

Il mese successivo in cui l’INPS viene a conoscenza della mancanza di uno dei requisiti richiesti, cessa il versamento.

REQUISITI RICHIESTI:
– cittadinanza italiana
– cittadinanza UE
– permesso di soggiorno UE (soggiornanti lungo periodo)
– carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’UE (art.10 decreto legislativo 6/2/2007, n.30)
– carta di soggiorno permanente per familiari non aventi la cittadinanza UE 8art.17, decreto legislativo 30/2007)
– status di rifugiato politico o protezione sussidiaria
– residenza in Italia

Inoltre:
– Il richiedente per il bonus asilo nido deve essere la persona che paga la retta.
– Per l’assistenza domiciliare, il richiedente deve avere la residenza con il figlio.

PRESENTARE LA DOMANDA
Dal 17/07/2017 al 31/12/2017 si può presentare domanda online attraverso il servizio dedicato, oppure tramite call center 803164 da rete fissa, e 06164164 da rete mobile.
La domanda può essere presentata anche tramite un patronato o un intermediario dell’INPS.
Al momento della presentazione si deve specificare per quale servizio si richiede il bonus.
Se si intende di usufruire del beneficio per più figli, bisogna presentare domande separate per ogni figlio.

Per maggiori informazioni consultate i siti della Provincia, della Rete Civica, Comune, INPS o direttamente dal vostro patronato di fiducia.

Latest from Assistenza economica

work, time, relax

AVVOCATO RISPONDE

La rubrica “Avvocato risponde” è curata dall’avvocato Laura Vendrame Innocenti, di Bolzano.
0 £0.00
Torna Su