B come Bagnoschiuma

Bagnetto sì o bagnetto no?
Quando si diventa mamme per la prima volta, questo è uno dei primi grandi dubbi che sorge.

Ormai io ho un figlio grandicello, ma per esperienza posso dire che tutti i bimbi profumano, eccezion fatta per qualche particolare e inevitabile momento della giornata! Ma, pensateci bene… un neonato quanto effettivamente può sporcarsi?

Le giornate di un bebè trascorrono tra la culla e la carrozzina, passando per le braccia dei genitori. Ogni due per tre gli si cambia il pannolino, lasciando le parti intime sempre pulite. Sport non ne fa, quindi non suda… diciamo che il bagnetto diventa una sorta di rito antistress prima della nanna più che una vera e propria necessità.

Care mamme, non esiste una regola esatta sul numero di bagnetti da fare al vostro bambino. Se sono un po’ più frequenti non ci sono problemi! La cosa importante è fare attenzione al tipo di bagnoschiuma che usate.

Controllate tutti i prodotti, soprattutto leggete bene le etichette. Accertatevi che il bagnoschiuma non sia troppo aggressivo, che non contenga coloranti né conservanti. Il bagnoschiuma serve per togliere lo sporco dalla pelle in modo efficace.

Sbizzarritevi poi come preferite sulla scelta delle profumazioni e degli oli emollienti, che lasciano un buonissimo profumo, ma non sono fondamentali per la corretta igiene del bambino.

Sarà forse un’abitudine la mia, ma anche adesso che Bidonzolo è cresciuto, preferisco lo stesso utilizzare bagnoschiuma naturali che non risultano troppo forti.

Addirittura zia Bigodina mi ha suggerito una fantastica ricetta per un bagnoschiuma fai da te davvero buono. Volete provarla?

Servono 80 grammi di sapone naturale grattugiato, mettetelo in una pentola capiente con 3 litri di acqua. Fate sciogliere il sapone a fuoco medio, mescolando. Quando vedete che le scaglie si sono sciolte, spegnete il fuoco. Frullate poi con un frullatore a immersione (non preoccupatevi se fa schiuma, è normale!) e aggiungete un cucchiaio di miele naturale e due cucchiai di olio di mandorle. Adoro questo profumo di pulito!

Lasciate raffreddare e ripassate con il frullatore a immersione. Se il bagnoschiuma vi sembra ancora troppo liquido, non lasciatevi ingannare, non importa aggiungere altro. Ci vogliono solo un paio di giorni prima che diventi più denso.

Si conserva bene per un mese. Con l’aiuto di un imbuto, basterà versarlo in una bottiglia vuota
e avrete un bagnoschiuma naturale davvero eccezionale.

A questo punto, assegnerei la risposta alla domanda iniziale. Aggiudicato “bagnetto sì”… buone coccole a tutte!

Alla prossima, mamma Evelina.

 

 

 

 

Latest from Ambiente

D come detersivo

Eccoci qui con il nostro alfabeto ecologico! Siamo già arrivati alla lettera

C come carta

Eccoci qui di nuovo con il nostro alfabeto ecologico! Siamo arrivati
alla lettera

A come Acqua

Il mio alfabeto ecologista incomincia proprio con l’elemento più prezioso: l’acqua! L’acqua
0 £0.00
Torna Su